Molti nel Governo Tedesco Credono che la Grexit Sia una Soluzione Migliore

Open Europe riporta ulteriori pareri sulla Grexit. La lucidità di Schäuble, ma anche di altri nel governo tedesco e tra i vertici europei, è sorprendente: la Grecia e i greci starebbero semplicemente meglio fuori dall’euro; non dovrebbero più sottoporsi a così tante sofferenze. Ma la scelta è loro. E Tsipras (che vuole restare nell’euro) ha già detto che si prenderà “tutta la responsabilità degli errori”.

 

di Open Europe, 15 luglio 2015

Mentre parlava all’incontro dei ministri delle finanze UE di ieri a Bruxelles, il ministro delle finanze tedesco Wolfgang Schäuble ha detto che “Molte persone, anche nel governo federale tedesco, sono decisamente convinte che [un’uscita della Grecia dall’euro] sarebbe una soluzione molto migliore per la Grecia e per il popolo greco. Ma questa è una cosa che solo loro [i greci] possono decidere di fare.

Luc Coene, membro del Consiglio di Sorveglianza della BCE ed ex governatore della Banca Centrale Belga, ha detto al quotidiano belga De Tijd che una Grexit potrebbe essere l’opzione migliore, sostenendo che “Grazie alla svalutazione della moneta, è possibile ottenere di più tramite le esportazioni in un modo meno doloroso.

Nel frattempo, il primo ministro greco Alexis Tsipras ieri ha detto all’emittente pubblica ERT: “Mi prenderò tutte le mie responsabilità per gli errori e le disattenzioni, e per la responsabilità di firmare un testo nel quale non credo, ma che sono costretto a implementare“. Ha poi aggiunto: “Non fuggirò da queste responsabilità e cercherò di realizzare il mio programma politico nel corso dei quattro anni di mandato” – una chiara indicazione che non ha in mente di rassegnare le dimissioni. Tsipras ha anche accusato i creditori della Grecia di avere incluso provvedimenti “illogici” nell’accordo – come l’aumento dell’IVA su hotel e ristoranti.

Il parlamento greco stasera [notate che l’articolo è di qualche giorno fa, NdT] dovrà votare la prima serie di riforme necessarie per avviare le trattative sul terzo bailout. Tsipras si troverà probabilmente di fronte a una ribellione dentro il suo partito, ma probabilmente le misure passeranno comunque grazie al supporto dei partiti di opposizione. Un recente sondaggio del Kapa Institute/To Vima mostra che il 51,5 percento dei greci dicono di approvare il pacchetto di salvataggio, mentre il 70,1 percento ritiene che il Parlamento greco dovrebbe votare per far passare il pacchetto.

Vincenzo Scarpetta di Open Europe viene citato da Bloomberg su ciò che l’accordo greco significa per gli altri partiti anti-austerità in Europa. “La capitolazione di Tsipras e l’ulteriore deterioramento dell’economia greca da quando Syriza ha preso il timone probabilmente allontaneranno i potenziali elettori degli altri paesi da partiti simili“, ha detto. (…)

Fonti: The Wall Street Journal, Kathimerini, Reuters, The Independent, Bloomberg, HLN, The Irish Times, TVN24.

Categories Fonti Nazioni Voci dall'estero