Jacques Sapir sul suo blog Russeurope riporta un recente sondaggio condotto dalla Gallup International dal quale emerge come l’opinione pubblica del nostro paese si stia spostando a favore di un ritorno alla moneta nazionale. Per Sapir,  i paesi dove più forte è il dibattito sull’Euro sono quelli stessi dove l’Euro perde terreno.  La moneta unica non può reggere a un confronto democratico.

di Jacques Sapir, 14 gennaio 2016

Un sondaggio condotto dalla Gallup International in 15 paesi dell’Unione europea (sondaggio condotto dal 30 novembre al 3 dicembre 2015 su circa 14500 persone) rivela cambiamenti significativi nella percezione dell’Euro. Questo sondaggio, che viene qui presentato, merita grande attenzione.

A – 01Gallup-Euro

Esso rivela che nei paesi UE non membri della Zona Euro l’immagine di quest’ultimo si è fortemente deteriorata, e che in due paesi della Zona Euro, Italia e Grecia, la maggioranza delle persone è favorevole a uscire dall’Euro.

Tabella 1

Preferite l’Euro o la vostra valuta nazionale

EURO

Moneta nazionale

Indecisi

GRAN BRETAGNA

6%

83%

11%

BULGARIA

9%

74%

17%

SVEZIA

12%

80%

8%

DANIMARCA

13%

76%

10%

ROMANIA

26%

56%

19%

GRECIA

43%

44%

12%

PAESI BASSI

43%

41%

16%

ITALIA

45%

47%

8%

FRANCIA

54%

31%

15%

GERMANIA

55%

38%

7%

BELGIO

56%

28%

15%

SPAGNA

58%

32%

10%

IRLANDA

60%

28%

12%

FINLANDIA

62%

25%

13%

TUTTI

41%

47%

12%

L’opinione contraria all’Euro sembra molto netta in Gran Bretagna, Svezia, ma anche in Danimarca e Bulgaria. Risulta inoltre che in due paesi della zona euro, la Grecia e l’Italia, vince la preferenza per la moneta nazionale. Nel caso della Grecia, è una svolta significativa rispetto a questa estate. L’opinione dei greci era, fino ad oggi, in gran parte a favore dell’euro. Sembra che ora la prospettiva di un Grexit non faccia più paura.

Anche il caso dell’Italia appare emblematico. L’Italia è un paese del “nucleo” storico della UE e della zona euro. La preferenza per la moneta nazionale è ora chiaramente maggioritaria. Si osserva, inoltre, che nei Paesi Bassi, l’Euro prevale con una maggioranza ridottissima. In Italia, almeno due partiti (il M5S di Beppe Grillo e la “Lega Nord”) hanno pubblicamente espresso dubbi ripetuti sul mantenere il paese dentro la zona euro. Nei Paesi Bassi, è in corso sulla questione un importante dibattito. Una conclusione che si può trarre da questo sondaggio è che quando c’è un vero dibattito sulla questione dell’Euro, le resistenze del pubblico finiscono per cadere. E’ una lezione importante da tenere a mente. Un dibattito veramente democratico gioca a  sfavore dell’Euro.