Il Discorso di Farage al Parlamento Europeo Dopo il Brexit

Nigel Farage è certamente un personaggio divisivo, irritante per molti, ma   28 giugno 2016 Nigel Farage: Bene, grazie Mr. Schultz. Be', non fa ridere? Sapete, quando sono venuto qui al prima volta,

Per gli anti-Brexit, la democrazia non va bene

Il sito alternativo off-Guardian   Di “Catte”, 28 giugno 2016   Davvero l’”Indipendent” ha detto che la democrazia non va bene? Sì. L’ha detto. O quantomeno ha pubblicato un pezzo del Washington Post (di

Roger Bootle: la Brexit si dimostrerà la grande via di fuga

Nel dilagare di previsioni apocalittiche sulle conseguenze della Brexit (che in Italia in questi giorni spinge a reazioni alle soglie dell'isteria nei confronti del Regno Unito), il celebre economista di

Mark Blyth su Brexit, tradimento della sinistra e “Trumpismo”

Alla vigilia del Brexit, il prof. Mark Blyth mette in campo l'essenziale, in Il video è stato intervista a Mark Blyth, 23 giugno 2016 Be', il punto è questo: io sono

Die Welt: Il Piano segreto di Schäuble per il futuro del Regno Unito

All’indomani del referendum sul Brexit,   di Jan Dams, Martin Grieve, Daniel Friederich Sturm, 24.06.2016 Nel giorno X il sentimento che prevale nel governo federale è un misto di impotenza e orrore. Alla vigilia

Zerohedge – la vera catastrofe del Brexit: le 400 persone più ricche del mondo perdono 127 miliardi di dollari

Per lo scorno di tutti gli scettici, di Tyler Durden, 25 giugno 2016 Nonostante l'allarmismo e le minacce di un'apocalisse finanziaria imminente se avesse vinto il Brexit, incluse le tremende previsioni  di gente

Sapir: Brexit e Lezioni di Democrazia

  di Jacques Sapir, 24 giugno 2016 Il voto di giovedì 23 giugno è stato un momento storico cruciale. È stato anche un grande momento per la democrazia. Il 51,9 percento degli

Der Spiegel – Ricerca sull’estrema destra: il ghigno malefico della Germania

Odio per l’Islam e i Rom, insulti contro i richiedenti asilo: una ricerca di cui dà conto  di   Traduzione di Lorenzo

Germania, 2016: un cittadino su dieci si augura l’avvento di

Credete in voi stessi: votate Brexit

Un   Di   Se siete tra i milioni di britannici ancora indecisi su come votare al referendum sulla UE, c’è una sola parola a cui dovreste pensare prima di votare giovedì:

L’ECONOMISTA MARIO NUTI: DOMANI VOTEREI ANCHE IO PER IL LEAVE

Una presa di posizione netta sul Brexit: io voterei per uscire. Lo afferma sul suo blog Dopo essersi in passato dedicato a descrivere i difetti della progettazione dell'Eurozona e a sollecitare