Crolla sotto i colpi dei dati un’altra diffusa rappresentazione mediatica. Da JacobinMag, un’analisi della ricchezza ereditata dalle famiglie americane: nonostante i media rappresentino i super-ricchi come imprenditori che “si sono fatti da sé”, risulta invece che generalmente più si è ricchi e più la ricchezza la si è ereditata.

 

di Matt Bruenig e Nathaniel Lewis, 10 ottobre 2017

 

Utilizzando il Sondaggio sulle Finanze dei Consumatori 2016, abbiamo scomposto i livelli medi delle eredità tra i decili di ricchezza. È importante sottolineare che queste eredità sono state auto-certificate. I partecipanti all’inchiesta sono stati invitati a ripensare a tutta la loro vita e a identificare tutti i trasferimenti di ricchezza che hanno ricevuto e quando li hanno ricevuti. Naturalmente questo metodo è soggetto a dichiarazioni fallaci e, si potrebbe pensare, particolarmente incline a sottostimare questi trasferimenti, perché le persone tendono a dimenticare quali donazioni hanno ricevuto nel corso degli anni.

 

Tuttavia, come ci si aspetterebbe, è molto più probabile che le famiglie più ricche ereditino ricchezza. Inoltre, più una famiglia è ricca, più in generale ha ereditato.

 

Decili di ricchezza

 

Per cominciare, ecco la percentuale di famiglie in ogni decile di ricchezza che ha ricevuto una qualche eredità.

 

Percentuale che ha ricevuto delle eredità, per decile di ricchezza – dal decile meno ricco a sinistra (1) a quello più ricco a destra (10)

 

Ad eccezione del primo decile, la tendenza è: più in alto si sta sulla scala della ricchezza, più è probabile che si sia ereditato del denaro. Il 37,8% del 10% più ricco delle famiglie afferma di aver ereditato denaro.

 

Qua c’è l’eredità media di ogni decile. Si noti che il denominatore per questa media include sia le famiglie che hanno ereditato denaro sia quelle che non lo hanno ereditato. Si noti inoltre che i valori delle eredità vengono convertiti in dollari del 2016 utilizzando il CPI-U-RS (l’indice d’inflazione, ndt).

 

Livello medio dell’eredità per decile di ricchezza, in migliaia di dollari del 2016 – dal decile meno ricco a sinistra (1) a quello più ricco a destra (10)

 

Infine, questo è lo stesso grafico sopra, ma questa volta i valori dell’eredità vengono convertiti in dollari del 2016 usando il CPI-U-RS e assumendo una percentuale annuale di rendimento del 5%.

 

Livello medio dell’eredità per decile di ricchezza, in migliaia di dollari, con dollari convertiti al valore 2016 usando il CPI-U-RS e aggiungendo il 5% di rendimento annuale (2016) – dal decile meno ricco a sinistra (1) a quello più ricco a destra (10)

 

Naturalmente, i grafici tendono a dimostrare che, ad eccezione del primo decile, più si è ricchi, più si ha ereditato. Il 10% più ricco delle famiglie ha ereditato 367.000 dollari aggiustati solo per l’inflazione e oltre 1,2 milioni di dollari aggiustati per l’inflazione e calcolando un tasso di rendimento del 5%.

 

L’un per cento

 

Per l’1% più ricco, le tendenze sono esattamente uguali a quelle dei percentili inferiori. Circa il 41,4% dell’1% più ricco dice di aver ereditato qualche soldo. Il grafico seguente mostra il loro livello medio di eredità, con la prima barra aggiustata solo per l’inflazione e la seconda aggiustata per l’inflazione e un tasso di rendimento supposto del 5%.

 

Livello medio di eredità per l’1% più ricco, in milioni di dollari (2016) – in rosso a sinistra il valore aggiustato solo per l’inflazione, in nero a destra il valore aggiustato per l’inflazione e con un rendimento annuale supposto del 5% .

 

In media, l’1% più ricco ha ereditato poco meno di 5 milioni di dollari correnti.

 

La rappresentazione mediatica che viene data dei super-ricchi – per esempio, Forbes 400 – tende a mettere in evidenza gli imprenditori e gli altri rampolli che “si sono fatti da soli”. Ma in realtà, l’eredità svolge un ruolo enorme nel determinare chi finisce in cima e in fondo alla nostra società.