Com’era prevedibile, l’agenda di riforma dell’eurozona voluta da Macron è morta: il governo tedesco, sempre più pressato dalle forze euro-scettiche, non ha alcuna intenzione di sostenerlo, e tanto meno il velleitario Macron ha alcuna possibilità di imporla.

Ultimi articoli

Siti consigliati

Il sito utilizza cookie per fini statistici, per la visualizzzione di video e per condividere argomenti sui social network. Proseguendo sul sito l’utente ne accetta l'utilizzo. Per maggiori informazioni consulta l’ Informativa Estesa.

OK